00168 Roma - Piazza Alfonso Capecelatro 11-13 info@odmonlus.org tel. (+39) 06 86760880 - fax (+39) 06 86760889 - C.F. 97528850585

Il logo

Spiegazione e significati del nostro Logo

La nostra bussola, che riassume il senso e la direzione della nostra Associazione, è sinteticamente rappresentata dal nostro logo, dal nostro stemma. 

Il cuore
Un cuore, un cuore bianco fa da sfondo: è il cuore dell’uomo, il nostro cuore, centro pulsante della nostra vita, abisso incalcolabile delle profondità dell’uomo, solo Dio può conoscerlo, spesso anche  a noi stessi sfuggono i suoi movimenti.  Per la Scrittura è il centro vitale, lì dove si gioca la partita dell’incontro dell’uomo con se stesso e con Dio, la sede delle sue scelte fondamentali. Per la Bibbia il cuore non ha l’esclusiva dell’affettività e del sentimento che soggiogano la razionalità ma al contrario è anche la sede del pensiero, della coscienza, dell’intelligenza, della memoria. È come il centro in cui si raccoglie tutto l’uomo, tutta la persona. La nostra Associazione ha a cuore l’uomo, tutto l’uomo, affetti, intelligenza e volontà, corpo, spirito e psiche e pertanto chi ne fa parte si lascia coinvolgere globalmente, con tutte le sue energie fisiche, psichiche e spirituali.
 
Le Croci
E il cuore diventa un monte e una cassa di risonanza, dove trovano alloggio le tre croci stilizzate e dove risuona l’eco di quell’Amore donato sino alla fine, sino all’ultima goccia da Gesù, è Lui a sormontare, orientare e stimolare il cuore del volontario, la sua azione preziosa e rara. È il simbolo della Congregazione delle Suore, Figlie di Nostra Signore al Monte Calvario, da cui nasce l’ospedale Cristo Re e la nostra Associazione. È il simbolo di tutte le sofferenze dell’umanità: siamo radunati ai piedi di quelle croci di tutti i tempi non con la rassegnazione e il pietismo ma con il desiderio bruciante nel cuore di annunciare la potenza della Risurrezione e della Vita nuova nei fatti, servendo, e non solo con le parole.
 
Il Quadrifoglio 
Sul campo bianco del cuore, proprio sotto la croce spunta un quadrifoglio, la piccola piantina rara della famiglia più comune dei trifogli: si stima che il rapporto tra trifogli e quadrifogli sia di 10.000 a 1! Al di là del potere attribuitogli di portare fortuna, nel nostro contesto rappresenta la bellezza rara di chi si lascia affascinare e allargare il cuore dalla proposta di Amare. È anche simbolo primaverile della vita che appunto nell’amore e grazie all’amore rinasce a nuova speranza, è il simbolo del sorriso donato e ricevuto gratuitamente tra il volontario e chi beneficia del suo operato, dice a tutti che è raro ma non impossibile vivere della gioia  grande e preziosa di donare se stesso, il proprio tempo, le proprie mani, ma soprattutto e prima di tutto il proprio cuore all’altro in difficoltà. Quanti quadrifogli preziosi hanno illuminato di verde speranza le vite di tanti caduti nel buio della solitudine, della fame, della malattia…tra questi anche Virginia Centurione Bracelli modello della nostra Associazione!
 
I passi – Le orme
Ecco allora il senso di quei passi, di quelle orme,
"come sono belli sui monti i piedi del messaggero di lieti annunzi che annunzia la pace, messaggero di bene che annunzia la salvezza" dice il profeta Isaia (52,7).
Sono le orme lasciate dai testimoni dell’amore e della carità, che hanno messo i loro piedi sulle orme di Cristo…sono i passi del volontario che vuole mettere i suoi piedi in quelle stesse orme scoprendo che il bene che fa, la gioia che dona lo chiamano a percorrere anche un cammino interiore di assimilazione a Cristo, all’Amore che mai si stanca, a quell’immagine secondo cui è stato creato.
 
Il nome
Ecco allora che si riceve un nome nuovo, una vocazione, una chiamata: Operatore di Misericordia! Ricevono il nome stesso di Dio, il misericordioso! Un misericordia che amore compassionevole e autentico che si muove all’azione, che fa scoprire la vera beatitudine, la gioia autentica che sta nell’amare, nel dare, nel vivere non più solo per se stessi ma per l’altro, perché in questo sta la vera identità dell’uomo, di ogni uomo creato a immagine e somiglianza del Dio Amore.
"Beati i misericordiosi perché troveranno misericordia!" (Matteo 5, 7)

"Siate misericordiosi come misericordioso è il Padre vostro!" (Luca 6,36).
 
(Don Antonio Parrillo)